Nel nostro Ritiro Detox abbiamo curato l’aspetto di detossificazione degli eccessi di stimoli esterni che non siano le sensazioni della natura.

Quello che si è appena concluso è stato un ritiro Detox particolarmente bello e funzionale. Tante cose hanno influito a renderlo piacevole tra le quali certamente chi vi ha partecipato. Abbiamo trovato una formula soddisfacente con una alimentazione Detox che non è solo digiuno e deprivazione ma una sorta di equilibrio yin e yang.

Leggi tutto...

Ciò che fa la differenza è il praticante, l’intenzione che LUI ci mette. Ha già tutto dentro ed è lui che rende utile ciò che fa.

È un po’ di tempo che mi faccio questa domanda.
Tutto ciò che insegno senza un’intenzione non ha senso ed io non posso insegnare l’intenzione, posso solo insegnare la tecnica, e la tecnica di per sé non vale nulla se l’intenzione è quella sbagliata. Quando vi insegno a dare un pugno, se l’unica intenzione è quella di fare un occhio nero al primo round di sparring, avete sbagliato tutto. Quando lavorate sui colpitori o faticate in un circuito, se l’unica intenzione è quella di farvi vedere o di farmi vedere che siete forti e siete i primi, avete sbagliato tutto. Quando eseguite un’asana, se l’intenzione è quella di far vedere quanto siete flessibili o la vostra testa è altrove aspettando, sofferenti, che l’insegnante cambi posizione, avete sbagliato tutto.

Leggi tutto...

Nelle società evolute l’aggressività innata trova sfogo in situazioni giocose o in competizioni sportive che hanno il valore sociale di confinare questa aggressività e sublimarla.

Un amico qualche giorno fa mi ha chiesto indirettamente, dandolo un pò per scontato, se fossi o meno pacifista. Per un attimo me lo sono sinceramente chiesto e nel momento in cui l’ho fatto mi sono dato del cretino. Cretino si, perché stavo nuovamente cadendo nella tentazione di infilarmi in una qualche categoria: pacifista o non pacifista. Dopo essermi dato del cretino ho cercato però di esplorare la mia relazione personale di “oggi” con tutto ciò che possiamo definire pace e tutto ciò che possiamo definire guerra. Nel termine guerra sono incluse le piccole guerre quotidiane tipo i litigi con i vicini, il fanculo a qualcuno che ti taglia la strada in macchina e cose del genere. Questo post è il risultato di questa piccola autoanalisi.

Leggi tutto...

Ci vuole molto coraggio in quella gabbia, non importa chi tu sia. Voglio solo provare ad essere un esempio in tutto il mondo.

Le parole che leggete sotto sono di Rose Namajunas la nuova campionessa del mondo di MMA Pesi Piuma appena dopo aver sconfitto la fino ad allora imbattuta e super favorita Joanna Jedrzejczyk. L’incontro è stato un fantastico momento di sport ma le parole sono rilevanti al di là di esso. Per prima cosa perché pronunciate da una venticinquenne che ha appena vinto un titolo ed invece di inveire contro l’avversario che l’aveva in qualche modo derisa prima dell’incontro fa esattamente l’opposto.

Leggi tutto...

L’eroismo sta nel fatto che nonostante sappiano che saranno sconfitti alcuni fanno comunque il loro meglio rischiando sempre e comunque tutto ciò che hanno.

Il trono di spade è una delle mie serie preferite. Forse seconda solo a Vikings. Credo sia riduttivo definirlo semplicemente un fantasy. Credo sia più reale della storia ufficiale. Ovviamente non la trama e gli avvenimenti, la superficie, ma la modalità che è poi la sostanza. Credo che la storia si sia sviluppata più secondo quelle che sono le pulsioni e la sete di potere rappresentate perfettamente nel “Trono di spade” che non spinta da grandi ideali o anche solo “grandi pianificazioni”.

Leggi tutto...



Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informativa estesaAccetto