Il miglior avversario

Il+miglior+avversario.jpg

Potrei partire dicendo che il miglior avversario siamo noi stessi ma in realtà noi stessi siamo gli unici avversari e chi ci sta di fronte è solo un’ombra. Relativamente parlando potremmo dibattere che il miglior avversario è una persona in grado di farci esprimere al meglio, un tipo un po' più bravo di quanto siamo noi che ci obbliga ad arrampicarci un poco per avvicinarci al suo livello. Ma questo è vero solo in senso grezzo e relativo.

In realtà tutto dipende sempre, solo ed esclusivamente da noi. Persino un ignorante che ti vuol solo menare può insegnarci quando è il caso di non accettare un match senza per questo sentirci sconfitti ma anzi comprendere che si sta facendo la scelta giusta. Quando siamo molto meglio dell’avversario basta metterci in difficoltà da soli e scendere di qualche scalino per poi essere al livello giusto. Quando le si prende più che darle far tesoro di ciò e non sentirsi feriti nell’ego.

In fondo ogni incontro non è null’altro che una ricerca di equilibrio che facciamo tra noi e chi ci sta di fronte per essere in grado di danzare allo stesso ritmo con un unico respiro quasi fossimo un unico essere che si muove.

alessandra quattordio